Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_belgrado

Anything to say? Al Festival Devet di Belgrado, 10-18 giugno 2016

Data:

10/06/2016


Anything to say? Al Festival Devet di Belgrado, 10-18 giugno 2016

Un progetto ideato da Davide Dormino e Charles Glass, presentato in Serbia da G12@HUB e dall’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado con il supporto del Radisson Artist Residency program

Anything to say? A Monument to Courage nasce dall'incontro nel luglio del 2013 tra l'artista Davide Dormino, la cui ricerca e' alimentata dal ruolo sociale dell'Arte, e il giornalista e scrittore americano Charles Glass che ha sempre difeso la liberta' di stampa.

Anything to say? E' un monumento itinerante, che invita a prendere posizione sulla libertà d'informazione e di pensiero.

Nasce cosi il gruppo scultoreo in bronzo che presenta tre figure in piedi su tre sedie, accanto a loro, ed e’ la parte piu’ importante del monumento, un'altra sedia, vuota, perche' solo con la partecipazione attiva dello spettatore, l'opera potrà completarsi, assumere un senso, divenire strumento di comunicazione.

Tutti potranno salire sulla sedia. Tutti, forse, lo dovrebbero fare, per far sentire la propria voce, fosse anche per dissentire.

I personaggi raffigurati in dimensioni reali sono Julian Assange, Chelsea Manning, Edward Snowden. Tre uomini controversi, discussi, che per scelta, nel segno della libertà, hanno sfidato a loro modo il potere. E che ne stanno ora pagando le conseguenze. Soggetti amati e odiati, già metafore di nuove forme della soggettività contemporanea, nel tentativo estremo di rivendicare una diversa legittimità, e un uso sovvertitore dei sistemi di controllo dell’informazione.

E' il primo esempio di scultura itinerante, interattiva: pur avendo tutta la tradizionale forza del monumento pubblico si muove e vuole che la gente si muova. Viaggia per il mondo, si sposta per far capire alle persone che devono spostarsi per vedere meglio, salendo su una sedia anche a rischio di cadere.

Si muove perché é il monumento di tutti, non di un credo politico o religioso, non di un paese solo: il coraggio di uomini come Snowden é per tutti. La dimensione mondiale del problema fa sì che ognuno di noi sia coinvolto e che si senta “difeso” dal coraggio di chi svela il sistema con cui vengono indirizzate le nostre scelte oltre che motivate le guerre.

Anything to say? celebra un gesto semplice, quello di salire in piedi su una sedia. La sedia e' un elemento di uso quotidiano, confortevole, e spesso si sa che quando si sta "comodi" è più difficile evolvere. E' l'azione che ci fa crescere, ci si arricchisce solo quando si cambia prospettiva o punto di vista. Quando si ha il coraggio di voler cercare la verita' guardando altro e oltre. Il segreto e' uscire dalla propria zona di confort, salire in piedi sulla sedia di fronte agli altri, far sentire la propria voce. La scultura invita a mettersi in azione a dare forma concreta alle idee.

E' un'opera per la gente, tutta, e sara' proprio la gente a dargli un valore.

Anything to say? Sta girando le piu' importanti piazze d'Europa a partire dalla primavera 2015 e sara’ presentato a Belgrado al Festival Devet (10-18 giugno 2016) grazie alla collaborazione di G12@HUB e Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, con il supporto del Radisson Artist Residency program.

Berlino il 1 Maggio, Alexanderplatz,

Dresda 1 giugno/12 Settembre, Theaterplatz, Ostrale

Ginevra 14/18 Settembre, Place des Nations

Parigi 23/27 Settembre, Place Georges Pompidou

Strasbourg 9/14 Novembre, Place Kléber (Forum Mondial de la Démocratie)

2016

Tours 8/11 Marzo, Gare de Tours (Assises du Journalism)

Perugia 6/10 Aprile, Piazza IV Novembre (International Journalism Festival

E' stata realizzata nella Antica Fonderia Mariani di Pietrasanta, un luogo dov'è ancora viva e operativa la cultura artistica e artigianale italiana.

www.anythingtosay.com

Per ulteriori informazioni cliccare sul link http://dev9t.com/ 

Informazioni

Data: da Ven 10 Giu 2016 a Sab 18 Giu 2016

Ingresso : a pagamento


Luogo:

Festival Dev9t, Slanacki put 26, Belgrado

1360